Riso marino contro la fame?

Angel Leon (chef tre stelle Michelin) ha presentato la sua ultima scoperta a Madrid  durante il congresso gastronomico Fusion  Alimentos  de  Espana, quest'anno incentrato sulla cosiddetta gastronomia circolare. E per questo ha portato un esempio eccezionale: il riso marino. Una specie di cereale, che si estrae da una pianta conosciuta come zostera (Zostera marina),  che  cresce  sul  fondo  dei  mari  e  che  è chiamata  a  contribuire  efficacemente  contro  la  fame  nel  mondo  e come strumento per mitigare i cambiamenti climatici.
Il lavoro dello chef Leon con gli scarti, con il pesce umile, rappresenta una possibilità per  il  futuro  della  gastronomia  mondiale.  "Della zostera si era scritto solo sulla rivista 'Science' nel 1974, quando apparve su una copertina che parlava di  una  tribù Seri  che  la  raccoglieva  e  la  mangiava",  spiega  Leon.  Le  sue proprietà,  secondo  lo  chef,  sono  indiscutibili:  "Contiene  il  doppio  delle  proteine  del riso, moltiplica per tre i lipidi presenti nel chicco e il contenuto in fibre, è senza glutine e contiene acidi grassi Omega-3". Angel Leon è tanto  convinto delle sue potenzialità che ha deciso di sottoporla allo studio scientifico della Fao.

Approfondimento: https://www.cerealmarino.com/

da Agrapress, Rassegna della Stampa Estera, n. 1385, 4/6/2021