Sisma in Emilia: agricoltura in ginocchio, danni per 250 mln

Depositi di Grana Padano e Parmigiano Reggiano, ma anche allevamenti, strutture rurali, stalle, fienili, serre. Il terremoto che ha colpito l'Emilia Romagna e molte aree delle regioni limitrofe, ha causato danni all'agricoltura per oltre 250 milioni di euro.
La prima stima è del Consorzio Grana Padano. Ma intanto il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali "ha attivato un monitoraggio dei danni per definire, in coordinamento con le Regioni e tutte le altre istituzioni interessate, il reale ammontare delle perdite per le aziende e gli agricoltori".
L'area è conosciuta come grande produttrice di latte, dove orgogli caseari si chiamano appunto Grana e Parmigiano, formaggi conosciuti in tutto il mondo. Secondo il Consorzio Grana Padano sono andate distrutte oltre 300 mila forme dei 2 formaggi tipici di queste zone, così come sono stati fortemente danneggiati numerosi magazzini e strutture di stoccaggio. Distrutti anche macchinari, e attrezzature specialistiche. Secondo il Consorzio la stima di 250 milioni è "molto prudenziale".
La situazione ha particolarmente colpito anche gli allevamenti. Di milioni di danni parla anche la Cia, che al momento preferisce non sbilanciarsi in stime e che sta monitorando in queste ore il territorio, ma che conferma il danneggiamento di molte migliaia di forme di formaggio andate distrutte o danneggiate.
"Solidarietà e pieno sostegno alle popolazioni colpite dal sisma che, con lo spirito costruttivo che le contraddistingue, stanno dimostrando di voler reagire immediatamente per ripristinare al più presto la situazione". Lo ha dichiarato il presidente della commissione Agricoltura e Sviluppo rurale del Parlamento Europeo, Paolo De Castro, annunciando: "già questa settimana sottoporremo la vicenda all'attenzione dell'Aula di Strasburgo e avvieremo, così come fatto in passato per l'Abruzzo, tutte le iniziative urgenti per valutare la possibilità di attivare percorsi di risarcimento a supporto, di quelli che saranno decisi in ambito nazionale nelle prossime ore".

Fonte: ANSA
Foto: tg24.sky.it