Ondata di gelo e agricoltura

Si sta ripetendo un’ondata di neve e gelo paragonabile a quella del febbraio 2012 o del gennaio 1985, quando le gelate colpirono gli olivi toscani, con danni superiori al 50%. Le due annate furono disastrose per molte regioni italiane. Le preoccupazioni riguardano anche i vigneti e gli allevamenti zootecnici. Il brusco arrivo di un rigido freddo, portato anche dal vento, mette in pericolo molti alberi da frutto più delicati e in fase di avvio alla fioritura. No mancano di soffrire anche molte piante orticole, dai cavoli alle verze, dalle cicorie ai broccoli.

Da: Agrapress n. 1143 - 22/02/2018