Sequenziato il genoma di una malattia micotica

Alcuni ricercatori finanziati dall'UE hanno sequenziato il genoma di una delle principali malattie fungine che colpisce vari tipi di cereali. Presentata sulla rivista Science, la ricerca potrebbe contribuire a migliorare le nostre conoscenze sull'evoluzione delle piante. I ricercatori, coordinati dall'Imperial College di Londra (ICL) nel Regno Unito, sostengono che il loro studio aiuta a far luce su come i parassiti all'interno del genoma del fungo facilitano l'adattamento di una malattia e combattono contro le difese della pianta. Aggiungono che si possono sviluppare nuove tecniche agricole che rendano più facile tenere sotto controllo l'infezione e sostenere la salute dei cereali. Assicurare che le piante siano al riparo dalle malattie è inoltre un enorme passo avanti verso la sicurezza alimentare sul nostro pianeta. Il team ha decodificato il genoma della “Blumeria”, che causa una muffa simile a polvere nell'orzo. La muffa colpisce molti cereali, frutta e verdura nel nord dell'Europa. Le piante vittima di questo tipo di muffa si coprono di macchie bianche polverose che di espandono su foglie e gambo. Le piante non possono quindi produrre colture, il che a sua volta influenza la produzione agricola totale.  Il team spiega di aver trovato grandi numeri di trasposoni nella “Blumeria”.  I risultati dello studio daranno agli scienziati l'input necessario per creare nuovi fungicidi e resistenze nelle colture alimentari, in particolare perché forniscono informazioni su come la muffa riesce ad adattarsi tanto velocemente. Hanno contribuito a questo studio esperti provenienti da Francia e Germania.

da Diario del Web, 25/02/2011