Il sostegno dei redditi nella Legge agraria degli USA

di Paolo Surace
L’Agricultural Act of 2014, approvato a inizio anno, costituisce la legge fondamentale di indirizzo e sostegno dell’agricoltura degli USA. Resterà in vigore fino al 2018 o fino a quando non sarà adottata una nuova legge.
Le principali novità riguardano i pagamenti diretti basati sulle rese storiche e il rafforzamento dei programmi assicurativi. L’integrazione tra i diversi programmi offre agli agricoltori una maggiore varietà di opzioni, tutte legate alle effettive variazioni di prezzi, rese e redditi. 
La legge abolisce il sistema dei pagamenti diretti e modifica i pagamenti anticiclici. I produttori possono scegliere tra programmi che intervengono in caso di riduzione dei prezzi o dei ricavi (prezzi e rese) rispetto ai prezzi di riferimento o ai redditi medi.  La copertura può essere fissata, a scelta del produttore, su base locale (copertura di area, contea) o aziendale. 
La legge fissa un limite massimo alle compensazioni che possono essere ottenute singolarmente (125.000 dollari, che raddoppiano in caso di coniugi conduttori). Sono esclusi i percettori che dispongono di un reddito (incluse le attività non agricole) superiore a 900.000 dollari. Questo limite richiama il principio di «agricoltore attivo» inserito nella PAC.
Il programma prevede, complessivamente nei 10 anni, una spesa di 44,4 miliardi, con una riduzione di 14,3 miliardi rispetto al periodo precedente.
La legge estende le coperture assicurative alle attività finora escluse (per esempio, gli allevamenti e le coltivazioni a fini energetici) e introduce una nuova assicurazione che copre fino all’86 per cento le perdite delle rese o dei ricavi aziendali rispetto ai valori medi di area. Il contributo statale è pari al 65 per cento del premio assicurativo. Il capitolo assicurazioni ha, nei 10 anni, una disponibilità complessiva di 89,8 miliardi, con un aumento di 5,7 miliardi.
La scelta dell’agricoltore di aderire alle diverse opzioni, assicurazioni o sostegno dei redditi, dipende dalle aspettative sugli andamenti di mercato e climatici. Per esempio, se si prevedono prezzi stabilmente al di sotto dei prezzi di riferimento, il programma di sostegno dei redditi garantisce pagamenti annuali regolari. Inoltre, i produttori scelgono l’opzione individuale del programma di sostegno se hanno aspettative di redditi o rese aziendali tendenzialmente difformi rispetto a quelli medi di area: avranno il vantaggio di una copertura più allineata alla situazione aziendale, scontando però un pagamento limitato al 65 per cento della superficie, rispetto all’85 per cento nel caso di opzione d’area. Infine, il nuovo programma assicurativo, alternativo ai precedenti,  è più efficace nel caso di variazioni anno su anno.