La produzione mondiale di vino nel 2010 perde il 6% rispetto al 2009, proseguendo un trend già negativo

Federico Castellucci, Direttore Generale dell’Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino (OIV),  dichiara che la produzione delle maggiori nazioni europee produttrici di vino ha registrato un declino generalizzato. Soltanto la Spagna, con 31,5 milioni di hl di vino prodotti, rimane stabile, rispetto al calo di Francia, Italia e Portogallo. Al di fuori dell’Europa, il mercato USA registra una perdita del 9,3% mentre fa eccezione l’Argentina, dove la produzione è aumentata del 33% rispetto all’anno precedente. “Occorre vedere se il calo della produzione avrà effetti sul prezzo del vino” conclude Castellucci ”con l’augurio che il consumo di vino riprenda presto  ad aumentare”.
Fonte: OIV