Corte di Giustizia UE: sugli OGM no a procedure nazionali per varietà già autorizzate dalla Unione Europea

"Il diritto dell'Unione deve essere interpretato nel senso che la messa in coltura di organismi geneticamente modificati quali le varietà del mais mon 810 non può essere assoggettata a una procedura nazionale di autorizzazione quando l'impiego e la commercializzazione di tali varietà sono autorizzati" dall'Unione Europea, sostiene la Corte di Giustizia UE, in una ordinanza emessa l'8 maggio 2013 relativamente alla causa c 542/12, inerente la causa penale contro Giorgio Fidenato, per aver messo a coltura mais ogm della varietà mon 810, senza avere ottenuto l’autorizzazione prevista in Italia dall’art. 1 comma 2, del DL 212/2001. 

Da Agrapress, 25/05/2013