Etichettatura dell’olio di oliva: si cambia da gennaio 2014

Le modifiche al regolamento 29/2012 sono ancora in fase di annuncio ma ormai il loro varo è imminente, anche se col giallo. Il 7 febbraio scorso il comitato di gestione della Ue sull'ocm unica aveva dato il via libera, trasmettendo il testo al Wto, da cui è tornato senza critiche o rilievi di alcun tipo. Ci si attendeva allora un parere positivo del comitato sulla regolazione dei mercati e quindi la strada più che spianata. Invece no. Nel comitato ha prevalso la linea del non decisionismo, tanto che sarà la Commissione Ue a dover adottare il testo che sarà probabilmente pubblicato entro la fine di giugno.
Tre le novità più importanti:
- dimensione dei caratteri. Queste le misure: 2 mm, se il volume nominale del contenitore è uguale o inferiore a 25 cl; 3 mm, se il volume nominale del recipiente è superiore a 25 ma inferiore o uguale a 100 cl cl; 4 mm se il volume nominale del recipiente è superiore a 100 cl
- tappo antirabbocco: sarà obbligatorio a partire da 1 gennaio 2014 per la vendita nel canale Horeca (Hotel, Ristornati, Catering). Gli oli confezionati e/o commercializzati prima di tale data non sono assoggettati alla norma
- annata di produzione: dal 1 gennaio 2014, è inseribile in etichetta solo se il 100% dell'olio proviene dalla campagna olearia indicata

da Teatro Naturale - 18/05/2013