PAC, De Castro: “Entrerà in vigore non prima del 2015”

Per la nuova Pac, Politica agricola comune, 2014-20, “ci sarà minimo un anno di rinvio, ed è difficile ipotizzare che possa entrare in vigore prima del 2015?. Ne è convinto il presidente della commissione agricoltura del Parlamento europeo Paolo De Castro (nella foto).
Il 24 e 25 gennaio, ha spiegato, la commissione agricoltura approverà la riforma della Pac con emendamenti migliorativi, mentre “il 15 e 16 marzo ci sarà l’approvazione in aula e poi partirà il negoziato che non sappiamo quando si chiuderà. Non é difficile immaginare un anno di rinvio”. Inoltre, ha aggiunto, “ancora non sappiamo quanti saranno i tagli alla Pac. L’ultima proposta di Van Rompuy era 18 miliardi ma potrebbero anche essere 20 o 22. Certo si tratta di una dimensione di tagli talmente elevata che non escludo, se saranno confermati, che il Parlamento europeo possa mettere in discussione anche parti della riforma che noi approveremo”. Secondo De Castro, in base ai tagli “la stessa commissione agricoltura potrebbe riaprire gli emendamenti e magari rimettere in discussione la parte inerente il greening per la quale è invece attesa una votazione positiva”.

Fonte: ANSA
Foto: David Glauso