Nuovo materiale biodegradabile

La canna da zucchero contiene circa il 10% di zucchero. Il restante 90% è un materiale noto come bagassa. Se si considera che la produzione mondiale di canna nel 2017 e' stata di 185 milioni di tonnellate, significa che abbiamo un sacco di bagassa, scrive "The Economist". Un ingegnere meccanico della Northeastern University di Boston è riuscito a produrre una miscela con fibra di bambù che resiste a temperature sufficientemente alte da renderlo adatto alla produzione di bicchieri e stoviglie biodegradabili monouso. Il nuovo materiale è più forte della plastica, resiste ad acqua quasi bollente e all'olio caldo e ha un costo di 2.333 $ la tonnellata, quasi la meta' dei 4.750 delle stoviglia di acido polilattico (amido vegetale fermentato) e poco più dei 2.177 $ di quelle di plastica.

da Notiziario Agrapress, 17/11/2020