Genoma Editing: l'innovazione non si può censurare

Continuano le dichiarazioni di soddisfazione, da parte del mondo scientifico, circa l'evento storico riguardante l'editing del genoma made in Japan. Dopo la notizia già riportata a livello italiano (cfr. http://www.georgofili.info/contenuti/risultato/15378), su Seed World di pochi giorni fa è apparso un annuncio della ISF – International Seed Federation.
"La International Seed Federation - si legge in una nota - accoglie con favore l'annuncio in Giappone della prima notifica volontaria di editing del genoma di un pomodoro ad alto contenuto di GABA. I Ministeri giapponesi hanno annunciato la loro determinazione nel ritenere che il pomodoro GABA oggetto di editing del genoma non sarà regolamentato come prodotto geneticamente modificato".
"Questo è un passo importante nell'attuazione della politica giapponese sull'editing del genoma e offre l'opportunità al settore delle sementi di continuare il suo impegno sull'innovazione della selezione vegetale, per contribuire a sistemi alimentari sostenibili".
Con l'aiuto dei più recenti metodi di selezione, il miglioramento genetico delle piante sarà più che mai in grado di contribuire all'agricoltura sostenibile e alla sicurezza alimentare. In questo particolare esempio, lo sviluppo di una varietà ad alto contenuto di GABA migliora il valore nutritivo del pomodoro e si prevede che avrà un impatto positivo sui consumi.
"A livello internazionale e nazionale, è necessaria una discussione aperta sull'innovazione per creare comprensione e fiducia nella scienza. Politiche e normative chiare, prevedibili, scientifiche e basate sul rischio, nonché la loro effettiva attuazione, sono essenziali per lo sviluppo di sementi di qualità disponibili a tutti e per dare agli agricoltori l'accesso a una gamma completa di scelte e soluzioni per contribuire al raggiungimento di sistemi di produzione alimentare sostenibile".
Continua la nota: "Il settore internazionale delle sementi riconosce che promuovere l'accettazione delle innovazioni nel miglioramento genetico delle piante richiede un ampio sforzo da parte dei player interessati per coinvolgere un pubblico diversificato, compresi i responsabili politici internazionali e nazionali, la catena del valore agricolo e i consumatori".
"ISF e i suoi membri - conclude la nota - continueranno ad avviare e sostenere un dialogo costruttivo attorno alla storia in evoluzione del miglioramento genetico delle piante e al modo in cui contribuisce a una offerta diversificata di alimenti e mangimi accessibili sicuri, nutrienti, sostenibili".

Maggiori informazioni
www.seedworld.com https://seedworld.com/isf-statement-on-the-notification-of-genome-edited-high-gaba-tomato-in-japan/

da Freshplaza.it, 18/1/2021