Api: risolto il giallo della “sindrome da spopolamento”

Dal 2006 ad oggi la metà gli alveari USA è stata decimata ma solo adesso entomologi ed esperti in guerra biologica del Pentagono hanno scoperto la causa di questo fenomeno: l’azione combinata di un fungo e di un virus. Non è ancora chiaro in che modo esattamente questa combinazione sia letale per gli insetti (questo sarà obiettivo delle prossime ricerche) ma esistono valide prove del fatto che sia il fungo che il virus svolgono la loro azione nociva nell’intestino delle api, compromettendo l’alimentazione degli insetti. La soluzione di quello che è considerato “uno dei grandi gialli dell’orticoltura” è resa più difficile dal fatto che le api prima di morire volano via dall’alveare in ogni direzione e ciò rende problematico realizzare le “autopsie”. (da La Repubblica, 8 ottobre 2010)