5° Conferenza Internazionale su suolo e ingegneria naturalistica (SBEE 2021)

A Berna lo stato dell’arte su suolo ed ingegneria naturalistica

Si terrà in Svizzera, a Berna, dal 19 al 25 giugno 2021, la quinta Conferenza Internazionale su suolo e ingegneria naturalistica (SBEE 2021).
La conferenza, organizzata dall’Università delle scienze applicate di Berna e dall’associazione EcorisQ, riunirà come nelle precedenti edizioni ricercatori, professionisti, ingegneri geotecnici e civili, biologi, ecologi, geomorfologi e tecnici forestali per confrontarsi sui più attuali problemi relativi alla sostenibilità delle risorse del suolo, ai rischi dovuti all’erosione e ai pericoli naturali.
Verrà discusso lo stato dell’arte delle tecniche più efficaci di ingegneria naturalistica e di Gestione Forestale Sostenibile per far fronte a queste problematiche, sempre più attuali nel contesto della crisi climatica in atto.
Il cuore della conferenza, che si terrà presso il Museo di Scienze Naturali di Berna, è caratterizzato da 12 sessioni scientifiche, 4 al giorno nei 3 giorni centrali dell’evento (21-23 giugno 2021), moderate dai principali esperti mondiali sui temi affrontati.

I principali temi trattati saranno legati alle interazioni tra suolo e radici, al rinforzo radicale, all’erosione e alla conservazione del suolo, alle misure di protezione degli argini e delle coste, ai modelli di stabilità dei pendii, agli effetti della vegetazione sull'idrologia degli stessi, ai sistemi di gestione del rischio dovuto a pericoli naturali e di supporto decisionale per la gestione forestale.
Nella cornice della conferenza saranno inoltre organizzate anche numerose altre attività con l’obiettivo di trasferire “dalla teoria alla pratica” le scoperte della ricerca:
    • 1 corso pre-conferenza destinato a dottorandi, post-docs e ricercatori sul tema del rinforzo radicale;
    • 2 escursioni tecniche, sui temi della selvicoltura nei boschi di protezione e della bioingegneria;
    • 5 corsi post-conferenza su tecniche e strumenti applicativi relativi ai temi della Conferenza.

Per quanto riguarda le 12 sessioni scientifiche, da questa edizione sarà possibile partecipare anche a distanza, in modalità webinar.

Per tutte le info su costi di partecipazione, logistica e registrazione è possibile visitare il sito https://www.ecorisqevents.com/