terra acqua aria sole vita agricoltura cultura

Notiziario di informazione su agricoltura, ambiente, alimentazione a cura dell'Accademia dei Georgofili

logo_georgofili

20 aprile 2011

top_colonna1

Stampa

Consegnato il Premio Antico Fattore 2011

Il premio Antico Fattore 2011, è stato assegnato dall’Accademia dei Georgofili in occasione dell’apertura del 258° Anno Accademico dei Georgofili, nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze.

L’edizione 2011 del premio è stata dedicata ad attività attinenti la viticultura o l’enologia.

Il Consiglio dell’Accademia dei Georgofili ha assegnato il premio ex aequo a Mario PEZZOTTI (con Anita Zamboni, Mariasole Di Carli, Flavia Guzzo, Matteo Stocchero, Sara Zenoni, Alberto Ferrarini, Paola Tononi, Ketti Toffali, Angiola Desiderio, Kathryn Lilley, Enrico Pè, Eugenio Benvenuto e Massimo Delledonne) per il lavoro “Identification of putative stage-specific grapevine berry biomarkers and omics data integration into networks” ed a Francesco GURRIERI (con Paolo Folonari, Stefano Guelfi Camaiani, Simone Orlandini, Anna Dalla Marta, Marco Mancini, Ugo Galligani, Paolo Storchi, Mauro D’Arcangelo e Samuele Caciagli) per il lavoro “Poggio Casciano. Un paesaggio restaurato”.

Il premio a Pezzotti è stato assegnato con seguente motivazione: “Gli Autori hanno studiato lo sviluppo della bacca e la fisiologia post-maturazione del grappolo. Il lavoro affronta mediante analisi del trascrittoma, proteoma e metaboloma un aspetto teorico. L’applicazione di una tecnica bioinformatica ha permesso di identificare i processi molecolari che stanno alla base delle caratteristiche qualitative del vino”.
Il premio a Gurrieri è stato invece assegnato con seguente motivazione: “Poggio Casciano è un esempio di valorizzazione del territorio ricco di storia e tradizione, in cui le moderne tecnologie vitivinicole sono sapientemente applicate”.

Il Premio Antico Fattore, nato negli anni ‘30 e così chiamato dal nome della trattoria – tutt’ora esistente – nella quale si riunivano alcuni tra i maggiori esponenti del mondo culturale dell’epoca, conta tra i vincitori illustri futuri premi Nobel come Eugenio Montale (1931) e Salvatore Quasimodo (1932). L’Accademia dei Georgofili ha riportato in vita il premio nel 2003 destinandolo unicamente alla letteratura olivicola e viticola, in considerazione delle spiccate tradizioni che la Toscana vanta in questi ambiti.

inter_colonna1
Share |

bottone_invia

Commenti

inter_colonna1
top_colonna3
box_cerca bottom_titolo_box_p bottone_cerca
box_partners bottom_titolo_box_p
  • coltura e cultura
  • agricultura.it
  • agronotizie
  • almanacco delle scienza
  • fresh plaza
  • stilenaturale.com
  • teatro_naturale
  • fertirrigazione
  • il floricultore
  • aset toscana

Copyright 2010 - ACCADEMIA DEI GEORGOFILI - C.F. e P.iva 01121970485

Disclaimer | Privacy | Credits