terra acqua aria sole vita agricoltura cultura

Notiziario di informazione a cura dell'Accademia dei Georgofili

logo_georgofili

22 dicembre 2010

top_colonna1

Stampa

I percorsi verdi (greenways) per la valorizzazione del territorio rurale

di Alessandro Toccolini

In termini assolutamente generici, una greenway può essere definita come una “via piacevole dal punto di vista ambientale” , da cui è esclusa la circolazione dei veicoli a motore; tale definizione deriva dall’unione delle parole:
- green che sta ad indicare non solo ciò che è vegetato ma tutto ciò che è apprezzabile dal punto di vista ambientale e quindi naturalistico, paesaggistico, storico architettonico e culturale;
- way che indica la possibilità di movimento, non solo per le persone ma anche per gli animali, le piante, l’aria e l’acqua, e quindi di collegamento.
In questa accezione molto ampia, il concetto di greenway lo si può ritrovare fin dall’antichità con tipologie di interventi ed organizzazioni del territorio che si sono, naturalmente, evolute nel tempo (percorsi cerimoniali, boulevard, parkways ecc.)
I percorsi verdi - intesi come  vie dedicate ad una circolazione alternativa al traffico motorizzato - rappresentano uno degli strumenti di valorizzazione e sviluppo del territorio rurale, in grado di connettere le popolazioni con le risorse del territorio.

Le opportunità che gli stessi offrono per il territorio rurale possono essere rappresentate da:
- valorizzazione delle risorse paesaggistiche, ambientali, storico-culturali, ricreative del territorio rurale;
- nuove opportunità per i  settori legati alle produzioni agricole (la maggior presenza di "fruitori" del territorio rurale, quotidiani o periodici, costituisce un’occasione per il rilancio dell'economia di queste aree attraverso l’incentivazione di attività come la vendita diretta di prodotti agricoli, l'attività agrituristica, i maneggi);
- incentivo alla creazione di nuove attività  economiche quali la creazione di opportunità non direttamente legate al mondo agricolo, ma interessanti per il territorio rurale,  come ad esempio piccole attività di artigianato, servizi per i fruitori (noleggio mezzi, ristoro), centri per le attività sportive o ricreative;
- nuove opportunità  per la riscoperta della  “campagna” e del paesaggio rurale;
- recupero di strutture in disuso del territorio agricolo.

La valorizzazione del territorio e del paesaggio attraverso i percorsi verdi è tema attuale a livello internazionale ed  europeo.
In tale contesto la definizione di un “piano direttore” dei percorsi verdi  passa attraverso lo sviluppo di alcune fasi procedurali che possono essere riassunte sinteticamente in:
- analisi territoriale, volta alla individuazione delle risorse del territorio rurale, degli elementi di interesse produttivo agricolo, ambientale, storico-culturale, paesaggistico
- individuazione delle vocazioni del territorio, cioè dell’attitudine ad assolvere una determinata funzione
- individuazione dei percorsi esistenti e delle loro caratteristiche
- definizione del piano dei percorsi verdi
- definizione di criteri di progettazione dei percorsi e miglioramento percorsi esistenti.

Nella foto: Tratto della Greenway del Lago di Como (foto di A. Toccolini)

 scarica PDF

inter_colonna1
Share |

bottone_invia

Commenti

vas fvg alto livenza ass. naz. protezione ambientale - inserito il 24/12/2010

L’articolo è inserito nel sito www:VasFvgAltoLivenza.it nell’iniziativa del Lions Club di Sacile per la valorizzazione del territorio comunale dal titolo “Gira Livenza” per informazioni - info@vasfvgaltolivenza.it

inter_colonna1
top_colonna3
box_cerca bottom_titolo_box_p bottone_cerca
box_partners bottom_titolo_box_p
  • coltura e cultura
  • agricultura.it
  • agronotizie
  • almanacco delle scienza
  • fresh plaza
  • stilenaturale.com
  • teatro_naturale
  • fertirrigazione
  • il floricultore
  • aset toscana

Copyright 2010 - ACCADEMIA DEI GEORGOFILI - C.F. e P.iva 01121970485

Disclaimer | Privacy | Credits