terra acqua aria sole vita agricoltura cultura

Notiziario di informazione a cura dell'Accademia dei Georgofili

logo_georgofili

01 dicembre 2010

top_colonna1

Stampa

Punteruolo rosso delle palme, arriva il naso elettronico

Presentato il Progetto Palmis - Palme in sicurezza, a cura del Centro studi e ricerche di Sanremo. Il rilevatore di odori permetterebbe di individuare le infestazioni già nelle prime fasi di attacco.  Si tratta di un ‘rilevatore’ di odori che riesce a scoprire ‘fiutando’ la presenza del Punteruolo rosso nascosto all’interno della palma. Il ‘naso elettronico’ permetterebbe di individuare le infestazioni già nelle prime fasi di attacco quando ancora non sono comparsi segnali esteriori sulle foglie o il capitello. Simile a un contatore, il naso elettronico è stato recentemente testato a Sanremo presso la serra sperimentale del Centro studi e ricerche per le palme ad opera della Coop. L’apparecchio memorizza l’odore della palma infestata dal rincoforo ed è in grado di segnalare il riconoscimento della sua presenza nelle altre.

Da Agronotizie del 25 novembre 2010

inter_colonna1
Share |

bottone_invia

Commenti

Salvatore Piccolo - inserito il 08/12/2010

Punteruolo rosso; se ci fosse una possibilità di combattere e sconfiggere il P.R. sarebbe un problema? · Sono un agricoltore di Carlentini ( Siracusa) IL PRIMO ATTACCO SI è VERIFICATO NEL SETTEMBRE DEL 2009. Ho salvato e sto salvando le mie palme da attacchi continui di Punteruolo rosso, trattandole periodicamente con semplice insetticida. Utilizzandolo in modo liquido e non polverizzato; perchè non è il punteruolo che bisogna uccidere ma le larve che si nutrono del tenero della pianta divorandola letteralmente per circa 20-30 centimetri nel tronco nella parte apicale. Lasciare morire le palme per poi eliminarle oltre ad essere molto costoso ed inquinante è favorevole alla riproduzione del P. R.- Una pianta morta riesce a far diventare adulti oltre 500 p.r. che saranno liberi o meglio avranno la necessità di trovare un’altra palma per innescare un nuovo ciclo riproduttivo. Questa è la prova provata che la metodologia messa in atto è una banalità , vuol dire che chi di dovere non ha mai toccato una palma infestata dal p. r. – Io l’ho fatto e sto avendo risultati ottimi . Che dio ce la mandi buona. Per chi volesse contattarmi . Mail salpicc50@alice.it Cell 3203844704 PS. ANCHE LE PALME IN STATO AVANZATO DI INFESTAZIONE POSSONO ESSERE SALVATE.

inter_colonna1
top_colonna3
box_cerca bottom_titolo_box_p bottone_cerca
box_partners bottom_titolo_box_p
  • coltura e cultura
  • agricultura.it
  • agronotizie
  • almanacco delle scienza
  • fresh plaza
  • stilenaturale.com
  • teatro_naturale
  • fertirrigazione
  • il floricultore
  • aset toscana

Copyright 2010 - ACCADEMIA DEI GEORGOFILI - C.F. e P.iva 01121970485

Disclaimer | Privacy | Credits