Verdura sui muri di casa, in città arrivano gli orti verticali

Non più solo a terra o sul balcone. Da oggi la verdura cresce anche sui muri di casa. E’ questa l’ultima frontiera in una regione come la Lombardia dove i terrazzi coltivati sono oltre un milione mentre in Italia il 37% dei cittadini dedica parte del tempo libero alla cura del verde. Erbe aromatiche come prezzemolo o rosmarino, insalata e fragole, sono alcuni degli elementi che possono comporre un orto a parete, a cui aggiungere magari peperoncini e legumi. Su un pannello assorbente spesso alcuni centimetri, si creano delle sacche in cui inserire le orticole, insieme a terriccio di buona qualità. La disposizione non può essere casuale: le piante che si sviluppano verso l’alto dovranno stare nella parte superiore del pannello, mentre quelle che tendono verso il basso saranno sistemate negli spazi inferiori. Una violta completato, l’orto si appende al muro come un vero e proprio quadro. Sia gli orti verticali che i giardini verticolai richiedono cura e attenzioni quotidiane: non devono mai mancare acqua, luce e concime.

Da Il Giornale.it, 6 aprile 2011